Quale ingiustizia divina?

Oggi, camminando, ho visto una notizia del giornale :                                                                       -Urla disperate nel condominio: bimbo di 10 anni morto nel sonno-.

Sono rimasta senza parole e da lì mi sono messa a pensare a un bel po’ di cose, come a quanto la vita sia bastarda e infame.  Perché quel bambino -come tanti altri- è dovuto morire così, per una malattia che aveva sin dalla nascita e della quale non era responsabile. IO lo avrei meritato, io che non merito niente se non la sofferenza che non manco di procurarmi. Ad ogni modo, (chi se ne frega di me), è terribile come la vita possa volar via così facilmente o come tutto possa cambiare in battito di ciglia.

fermiamo-il-tempo.jpgTutto può cambiare in un attimo: mentre passeggiamo, mentre sorridiamo e stiamo fantasticando, mentre viaggiamo per ricominciare o… mentre stiamo dormendo.

Dopo la nascita abbiamo SOLO UNA CERTEZZA. Potremmo sposarci o no, avere dei figlio o meno ecc. , ma ciò che sappiamo per certo che prima poi accadrà è che moriremo.” 

Potrà anche essere o sembrare una frase macabra ma. alla fine, se ci pensi, è vero.

 

Già la morte incombe su di noi- e questo, a pensarci, mette ansia- in più, come possiamo essere grati a chi ci ha dato la vita per questo?                                                                                                    Siamo arrivati provando dolore e ce ne andremo nello stesso modo. 

Ci saranno anche aspetti stupendi del luogo in cui abitiamo ma… li stiamo distruggendo noi stessi. Siamo costretti a vivere in questo purgatorio dove tutto è imperfetto e complicato… o forse siamo noi a esserlo, cosa più probabile.                                                              Allora roviniamo tutto e tutti-compresi noi stessi-, mettiamo al mondo del figlio che sono tutto per noi e che, purtroppo, cadranno, si sbucceranno le ginocchia ed il cuor, soffriranno, piangeranno e… costruiranno a loro volta una famiglia.                                       E andrà avanti così: imperfetto ma sopportabile.

Le nostre colpe le conosco bene ma…

ingiustizia_v

 

Quale ingiustizia divina è mia questa?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...